tre siti per proteggere la privacy - Rivista Informatica - Scarica software gratuito, Blog, Protezione anti-truffe online, Radio e Giornali

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Articoli-Archivi > Articoli

Tre siti per proteggere la privacy


Da G.Blax
22/04/2012


Al giorno d’oggi è sempre più difficile proteggere la privacy. Impossibile, letteralmente. Forse perchè alla maggior parte degli utenti non importa, suppongo sia piacevole avere la casella piena di spam e la pubblicità di google e facebook personalizzata. Chi non ama questo genere di conseguenze della libera navigazione forse apprezzerà i tre siti che propongo qui sotto .

Ricerche anonime:  startpage.com
Google traccia tutte le ricerche che facciamo, indipendentemente dall’avere un account bigG o meno. In pratica il vostro indirizzo IP e le relative ricerche vengono registrati e tenuti in memoria per svariati mesi.

Per garantire la privacy dell’utente è nato IXQUICK [Clicca sul nome per andare sul sito], un motore di ricerca che non registra il vostro IP, effettuando le ricerche nei database dei principali motori di ricerca. Se però siete abituati o affezionati a Google, esiste un sito collaterale, startpage, che sempre garantendovi di non registrare il vostro indirizzo IP, agisce da filtro tra voi e big G: ne consegue che a effettuare la ricerca non sarete voi come individui ma il sito in questione.
Il motore-filtro di ricerca dispone della ricerca avanzata  e di impostazioni personalizzabili. Nella maggior parte dei motori di ricerca, la personalizzazione provoca la creazione di un cookie che viene memorizzato dal browser con le impostazioni personalizzate e altri dati, ergo addio riservatezza. Startpage però offre due soluzioni diverse: un cookie anonimo oppure quella che ritengo sia la migliore: vi la possibilità di generare un URL che contiene le vostre preferenze. Quindi, se siete soliti usare Google con il filtro famiglia attivato, basterà un clic per creare un URL che conterrà questa impostazione, e che potrà essere posto come homepage o inserito nei preferiti.

Indirizzi Email a tempo: guerrillamail.com
Capita spesso, per desiderio o per necessità, di iscriversi a un forum, a volte solo per porre una domanda e mai più accedervi, oppure per commentare in un blog. Perchè, quindi, non usare un indirizzo email "finto" che vi risparmi eventuale spam? Guerrillamail è uno dei tanti siti che offre questo servizio: appena arrivati nella homepage vi verrà fornito un indirizzo email che resterà valido per almeno 60 minuti, con la possibilità di estenderne la durata di diverse ore, a patto ovviamente di non chiudere la scheda.
Il sito permette la scelta di 7 domini diversi e la personalizzazione del nome utente. Cliccando su di esso infatti potrete trasformare
asdfjklm@sharklasers.com in mario.rossi@sharklasers.com, operazione che risulta comoda per ricevere email senza lasciare tracce ed eventualmente rispondere. Per sua  stessa natura però, il servizio non permette di inviare mail che non siano di risposta. È facile immaginarne il motivo: diventerebbe il parco giochi dello spammer.
Una volta terminata la sua funzione, sarà possibile cancellare tutto cliccando su "forget me" o semplicemente abbandonare la pagina.

Account condivisi: bugmenot.com
A volte si vuole entrare in un forum solo per recuperare un link o per leggere un determinato post. Purtroppo alcuni forum restringono la lettura di una parte dei post o di tutto il forum ai soli iscritti.
Per aggirare questo problema esiste un sito, bugmenot.com, che permette agli utenti di pubblicare i dati dei loro account condividendoli con l’intera rete. Questa azione però viene normalmente proibita dagli amministratori dei forum, e l’utente "condiviso" bannato. Per questa ragione accanto agli username e relative password compare una "percentuale di riuscita" indicante il numero di volte in cui un account ha funzionato. Segnalo però che talvolta anche gli account con percentuale di riuscita inferiore al 100% sono in realtà funzionanti.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu